Iconografia

Tempio di Vulcano, bozzetto di Girolamo Magnani per Aida, 1872

La raccolta iconografica dell’Archivio riguarda il XIX e il XX secolo. Comprende oltre 600 bozzetti originali, per lo più della prima delle varie opere, a partire dai bozzetti di Giuseppe Bertoja per Attila di Verdi, fino a quelli realizzati negli anni Trenta da Nicola Benois per La Fiamma di Respighi. La tecnica utilizzata è principalmente la tempera, ma ci sono anche esempi di pittura a olio e collage. Per alcune opere esistono diverse varianti delle piante sceniche, ad esempio per la Tosca o La bohème di Puccini, a seconda della grandezza del teatro previsto per la rappresentazione. Il fondo iconografico comprende anche un’importante raccolta di figurini, composta da migliaia di disegni originali di famosi costumisti. Si va da quelli per Il Corsaro di Verdi (1848), fino agli oltre 1.200 figurini di Alfredo Edel, tra cui quelli per le opere verdiane Il Trovatore, Don Carlo e Otello o per il Guglielmo Tell di Rossini. Sono inoltre conservati più di 700 disegni di Adolf Hohenstein. I figurini sono sovente corredati di istruzioni sul retro per la sartoria, di campioni di stoffe e colori. Questi materiali erano destinati non solo alle opere italiane, ma anche a lavori in lingua straniera di autori esteri, ad esempio quello in cirillico per Una vita per lo Zar di Michael Glinka o quelli realizzati per le opere di Wagner da Franz Gaul. Infine vanno menzionate le tavole di attrezzeria, di cui l’Archivio custodisce circa 500 esemplari, che illustrano dettagliatamente gli oggetti e gli arredamenti di scena previsti.

Aida di Giuseppe Verdi, figurino di Attilio Comelli, 1904
Il carillon magico di Riccardo Pick-Mangiagalli, figurino di Umberto Brunelleschi, 1918
Turandot di Giacomo Puccini, figurino di Umberto Brunelleschi, 1926
Falstaff di Giuseppe Verdi, figurino di Adolf Hohenstein, 1893
Il favorito del re di Franco Vittadini, figurino di Titina Rota, 1932
La figlia di Iorio di Alberto Franchetti, figurini di Adolfo De Karolis, 1906
La tempesta di Felice Lattuada, figurino di Caramba, 1922
Conchita di Riccardo Zandonai, figurino di Giuseppe Palanti, 1911
Il ragno azzurro di Alberto Randegger, figurino di Aroldo Bonzagni, 1916
Don Carlo di Giuseppe Verdi, bozzetto di Carlo Ferrario, 1886
Rienzi di Richard Wagner, figurino di Franz Gaul, 1872
Anima allegra di Franco Vittadini, figurino di Marco Montedoro, 1921
Don Carlo di Giuseppe Verdi, figurino di Alfredo Edel, 1884
Una vita per lo Czar di Mikhail Ivanovic Glinka, figurino di anonimo, 1874
Il corsaro di Giuseppe Verdi, figurino di Damore, 1848
Il trillo del diavolo di Stanislao Falchi, figurino di Alfredo Edel, 1899
Il favorito del re di Antonio Veretti, figurino di Titina Rota, 1932
Nerone di Arrigo Boito, figurino di Lodovico Pogliaghi, 1924
Nerone di Arrigo Boito, tavola attrezzi di Lodovico Pogliaghi, 1924
 

Collezioni

  • Partiture Manoscritte
  • Partiture a Stampa
  • Libretti
  • Iconografia
  • Fotografie
  • Manifesti
  • Lettere
  • Documenti Aziendali
  • Riviste